fbpx

Come sarà il villaggio delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026?

È stato presentato il masterplan vincitore per realizzare il villaggio olimpico di Milano-Cortina 2026,
che sorgerà a Milano, in zona Porta Romana.
Il progetto propone un modello di integrazione tra natura e città.

Il masterplan di Porta Romana
Il masterplan di Porta Romana

Il sindaco Giuseppe Sala ha commentato l’opportunità per la città:

“La realizzazione del progetto offrirà nuove opportunità all’intero quartiere e alla città.
A fine manifestazione lascerà spazio a residenze universitarie”

Un enorme spazio verde al centro, nel cuore di Milano.

È questa l’importante peculiarità del masterplan di Porta Romana,
l’ex scalo ferroviario dove sorgerà il villaggio olimpico di Milano-Cortina 2026.

Olimpiadi 2026 - Milano
Olimpiadi 2026 – Milano

I dettagli del progetto

Lo sviluppo dello Scalo di Porta Romana prevede un grande parco
che si estenderà per circa 100.000 mq attorno al quale sorgeranno residenze, uffici, social housing, student housing e servizi,
interconnessi a tutta l’area metropolitana tramite le stazioni della ferrovia e della metropolitana.

Parco Romana

Parco Romana è il cuore del progetto,
un prato naturale privo di barriere architettoniche che rende fruibile l’ex sito ferroviario all’interno del tessuto urbano circostante
creando un nuovo bene pubblico ricco di biodiversità.

Milano 2026
Milano 2026

Gli isolati urbani tracciano i bordi delle strade circostanti.

I loro perimetri alberati, i piani terra con servizi di vicinato per le comunità,
si estendono nelle aree a nord e a sud del sito,
creando un polo attrattivo anche per i quartieri adiacenti.
Al centro delle architetture residenziali i cortili creano aree semi-pubbliche.

Distretto Lodi

Il nuovo Distretto Lodi è caratterizzato da una piazza pubblica a più livelli che fa da ponte sui binari attivi per collegare al grande parco Piazza Lodi,
la Stazione della Circle Line e gli edifici a uso ufficio previsti nel settore orientale dello Scalo.

All’estremo opposto, nel quadrante sud ovest, il progetto è dedicato all’evento olimpico di Milano 2026.

Gli spazi per il villaggio atleti sono semplici e regolari,
per consentire la massima funzionalità e la loro conversione in componente residenziale che ne raccolga l’eredità al termine delle competizioni.

Milano 2026
Milano 2026

La scelta di posizionare in questo quadrante il villaggio olimpico, condivisa da tutti i finalisti della competizione,
è determinata dalla sua funzione temporanea e dalla destinazione residenziale futura che consentirà di mantenere un equilibrio generale del quartiere.

Un sistema integrato collega il quartiere residenziale preesistente a nord con i distretti culturale, tecnologico e agricolo a sud.

Milano 2026
Milano 2026

Lo sviluppo del masterplan terrà conto delle indicazioni ricevute dalla giuria, dai promotori, e delle osservazioni e istanze della città
raccolte durante la fase di Consultazione Pubblica,
che prende il via dalla giornata di mercoledì 31 marzo.

Il commento del sindaco Sala

Sala ha poi aggiunto:

“La realizzazione del progetto vincitore offrirà nuove opportunità all’intero quartiere e alla città,
a cominciare da più verde e servizi.
Nel 2026, in occasione dei Giochi olimpici invernali Milano-Cortina,
quest’area ospiterà atleti provenienti da tutto il mondo e, a fine manifestazione,
il villaggio olimpico lascerà spazio a residenze universitarie.

La rinascita dei vecchi scali ferroviari sarà una risposta concreta alle esigenze della città,
alle istanze di equità sociale e di impegno ambientale che i milanesi chiedono”
.

Mappa dello sviluppo dello Scalo di Porta Romana
Mappa dello sviluppo dello Scalo di Porta Romana

 

Le parole di Pierfrancesco Maran, assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura del Comune di Milano:

“La scelta del masterplan ha consentito di attingere tra alcuni dei migliori studi di progettazione a livello mondiale
per configurare uno dei nuovi quartieri, tra i più strategici e simbolici, della Milano che verrà.

Oggi finalmente abbiamo un’anteprima di come sarà il parco,
che sarà più ampio di quanto previsto dall’Accordo,
il villaggio olimpico, il sistema degli spazi pubblici, le connessioni pedonali che avvicineranno
il Corvetto a Porta Romana e quelle che consentiranno di superare i binari della ferrovia”.

 

logo cool in milan
Condividi articolo
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: