Entro martedì 14 luglio verrà approvato il nuovo Dpcm (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) che prorogherà le regole in vigore per il contenimento dell’epidemia da coronavirus.

Da martedì, infatti, decadrà il provvedimento del governo emanato l’11 giugno: da qui l’esigenza di prorogare le regole fino al 31 luglio, come l’utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi e in tutte le circostanze in cui non è possibile rispettare il distanziamento sociale. In Lombardia, per il momento, resta l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto, ma il 14 luglio l’obbligo potrebbe essere ritirato.

Le attività commerciali dovranno continuare ad effettuare tutti i protocolli di sicurezza: rimarrà in vigore dunque l’obbligo di misurare la temperatura all’ingresso dei centri commerciali e continueranno ad essere vietati gli assembramenti in tutti i luoghi sensibili (musei, cinema, teatri, mezzi pubblici, palestre, parrucchieri). Dovrebbe essere prorogato anche l’obbligo di presentare gel disinfettanti all’entrata di ogni attività commerciale. I ristoranti, inoltre, dovranno continuare a conservare i dati dei clienti e a far sì che tutto il personale indossi sempre la mascherina. Stesso discorso per il personale degli uffici pubblici e del sistema sanitario.

Rimarranno ancora chiuse discoteche e fiere. Previsti anche controlli rafforzati sulle spiagge, nei bar e nei ristoranti.

Pasquale Marcone