Battibecco sui social tra il governatore Fontana e il sindaco di Bergamo Gori che aveva scritto su Twitter queste parole, in merito alle disposizioni per la riapertura dei ristoranti: “Distanza tra i clienti dei ristoranti: la Regione Lombardia modifica le linee guida del governo e fa saltare la deroga per i familiari. Così due persone che dormono insieme dovranno cenare a 1 metro di distanza, e se il tavolo è largo 80 centimetri non potranno sedersi una di fronte all’altra”.

Così il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, ha replicato con una nota al sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, in relazione all’applicazione della distanza da applicare ai congiunti al tavolo dei ristoranti in tutta la Lombardia.

“La nostra scelta è mirata a semplificare la vita dei ristoratori e quella dei cittadini. Abbiamo deciso di puntare su regole uniformi con l’obiettivo di evitare di rendere ancor più complicata la gestione di una situazione emergenziale e, per certi versi, senza precedenti”.

Pasquale Marcone