Coronavirus, l’Oms: «Nessuna prova che i guariti siano immuni»

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Coronavirus, la pandemia. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha avvertito i governi a non dare una patente d’immunità a quanti sono guariti dal Covid-19, sottolineando che non vi sono prove che una persona guarita non possa ammalarsi di nuovo. Non vi sono prove «che persone guarite dal Covid-19 che hanno gli anticorpi siano protetti da una seconda infezione», sottolinea l’Oms.

L’Organizzazione mondiale per la Sanità dichiara di essere in generale a favore dei test per individuare chi ha sviluppato anticorpi «in quanto sono critici per la comprensione dell’estensione dell’infezione e dei fattori di rischio associati». Tuttavia si fa notare che tali esami sierologici non sono in grado di determinare se gli anticorpi possono difendere da una seconda infezione. Inoltre sono stati posti sul mercato globale diversi test per individuare gli anticorpi ma la loro attendibilità e accuratezza deve essere ulteriormente vagliata.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Scarica l' App

Non perderti le NEWS più Cool in Milan