Coronavirus, obbligo misurazione febbre sul luogo di lavoro in Lombardia a partire dal 18 maggio

Come previsto da una nuova ordinanza firmata mercoledì 13 maggio dal governatore della Lombardia Attilio Fontana, il datore o un suo delegato avrà l’obbligo di misurare la temperatura corporea prima dell’accesso sul luogo di lavoro. Il provvedimento entrerà in vigore a partire da lunedì 18 maggio fino alla fine del mese.

Ovviamente, se la temperatura del controllato risulterà superiore ai 37 gradi e mezzo, insomma se il lavoratore avrà la febbre, non sarà consentito l’accesso al luogo di lavoro: il lavoratore sarà momentaneamente isolato e il datore di lavoro avrà l’obbligo di comunicarlo all’Ats. Se per i dipendenti la misurazione della temperatura è obbligatoria, è raccomandata “fortemente” anche per i clienti e gli utenti che si presentino sul luogo di lavoro.

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: