fbpx
fontana, lombardia zona rossa

Covid: la Lombardia a rischio zona rossa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Covid: la Lombardia zona rossa, a rischio.

Lombardia zona rossa.

Lo aveva già preannunciato il governatore Attilio Fontana. La Lombardia è fortemente incline a entrare, da lunedì 18 gennaio 2021, in zona rossa. Nelle scorse ore, infatti, una bozza del nuovo Dpcm 15 gennaio è stata illustrata dall’esecutivo in una riunione con le Regioni, i Comuni e le province del ministro della Salute Roberto Speranza. Ma vediamo insieme di che si tratta.

Lombardia zona rossa: IL NUOVO DPCM

Il nuovo Dpcm, che entrerà in vigore dal 18 gennaio, rinnova le misure già adottate precedentemente, ma aumenta i controlli e le limitazioni. In particolare, le novità del Dpcm sono:

  • Il divieto di spostamento tra le regioni, comprese quelle gialle, sarà in vigore fino al 15 febbraio e non più al 5 marzo;
  • La regola che consente una sola volta al giorno ad un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) di andare a trovare parenti o amici nella regione, se questa è in zona gialla, o nel comune se è in zona arancione o rossa;
  • La possibilità di spostamento nelle regioni arancioni dai comuni con una popolazione non superiore ai 5mila abitanti, per una distanza non superiore ai 30 km e mai verso i capoluoghi di provincia.

Rimangono invece invariate le norme già in vigore, come:

  • Il coprifuoco dalle 22 alle 5;
  • Le scuole superiori in didattica a distanza al 50%;
  • La stretta sui bar e ristoranti, con chiusura alle 18;
  • L’inasprimento delle soglie per accedere alle zone con restrizioni, introdotte con il decreto approvato mercoledì: con Rt 1 o con un livello di rischio alto o, ancora, con un’incidenza di 50 casi ogni 100mila abitanti e un rischio moderato, si va in arancione, con Rt a 1,25 in rosso.

L’IPOTESI (QUASI CERTA) SUL COLORE

In base all’ultimo monitoraggio, con le modifiche introdotte dal decreto, solo sei regioni rimarrebbero gialle: Abruzzo, Basilicata, Campania, Sardegna, Toscana e Valle d’Aosta. Tutte le altre rischiano l’arancione, con la Lombardia e la Sicilia molto probabilmente in zona rossa.

Fonte:MilanoToday
Condividi su facebook
condividi
Condividi su linkedin
condividi
logo cool in milan
Scarica l' App

CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan

LEGGI ANCHE: