Guide

Ristoranti

Eventi

SERVIZI

Ddl Zan bocciato: la protesta dell’Arcigay all’Arco della Pace
Martina
28 Ottobre 2021

Milano, Arco della Pace: la protesta dell’Arcigay contro lo Stop del Ddl Zan al Senato

Il Senato boccia il Ddl Zan: per questa sera è stata organizzata una manifestazione di protesta per far sentire il dissenso alla bocciatura.

L’annunciarlo in una nota di Fabio Pellegatta, presidente di Cig Arcigay Milano, l’associazione di volontariato che supporta la comunità LGBTQIA+ del territorio:

 “Il ddl Zan è stato fermato. La politica ha avuto paura.
Giovedì sera alle 19 in Arco della Pace invitiamo tutta la città a scendere in piazza con noi per dire vergogna a chi ha giocato sulla nostra pelle usando il pretesto della paura.

Ma paura di chi? Di chi odia, o di chi ama?
Ama la persona che ha accanto.
Ama chi vede allo specchio.
Ama una comunità che accoglie e che si vuol prendere cura.
Ama le diversità.

Vi aspettiamo domani con I Sentinelli e il Coordinamento Arcobaleno, che riunisce gruppi e associazioni LGBTQIA+ di Milano, per urlare il nostro sdegno ma anche a portare avanti progetti che facciano capire a tutt* che non c’è nulla di cui aver paura e che l’odio non è un’opinione.
Facciamo sentire la nostra voce per una società laica, inclusiva, giusta e libera”.

La bocciatura del Ddl Zan al Senato

In teoria bastava sommare i voti di Pd, M5s, Italia Viva, Leu, più qualche componente del Gruppo misto, per avere la tranquillità di abbattere la cosiddetta tagliola proposta da Gasparri e Calderoli.
E invece è stata una bastonata per il centrosinistra, che va sotto e non di poco.
In un Palazzo Madama in cui erano presenti 288 onorevoli (uno solo si è astenuto seppur presente), 154 hanno votato in favore del non voto agli articoli del Ddl Zan e 131 hanno votato contro.

La legge che avrebbe dovuto alzare le barriere a difesa della comunità gay e trans contro i crimini d’odio, non solo non passa ma viene definitivamente demolita.

No, non può essere ripresa domani mattina come se bastasse girare una pagina e amici come prima.
Il regolamento del Parlamento prevede che quel testo venga stracciato e che si possa ricominciare a parlare del tema, ma non prima di sei mesi e comunque con una nuova legge, ripartendo dalla Camera.
Dunque non c’è speranza.
È un addio alla legge Zan.

Le parole del sindaco Sala sul Ddl Zan

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha commentato sui social:

“Il Parlamento sta discutendo della materia da ben 25 anni (esattamente dal 1996), e nel frattempo la società è profondamente cambiata, senza che la politica sia stata in grado di tutelare i diritti di tanta parte della nostra comunità.
Lo stop al Senato della Legge Zan, tra esultanze da stadio di una parte significativa dei senatori presenti.

Alessandro Zan non ti arrendere, nel mio piccolo io sarò al tuo fianco e al fianco di chi continuerà a essere discriminato.
Ci riproveremo e ci riusciremo”.

Fonte: MilanoToday

Le guide cool più recenti

Tutte le migliori profumerie di Milano per fragranze super

Tutte le migliori profumerie di Milano per fragranze super

Le migliori profumerie di Milano Il profumo perfetto esiste, dovete solo quello trovare quello giusto. Che vi piaccia lo shopping online o acquistare nei negozi, noi abbiamo preparato questa guida delle migliori profumerie di Milano. Pronti a scoprire la nostra...

5 posti da non perdere per lo shopping low cost di Milano

5 posti da non perdere per lo shopping low cost di Milano

Shopping low cost a Milano? Amici di Cool in Milan, non sapete dove andare per lo shopping low cost? Nessun problema, ci pensiamo noi! Abbiamo cercato i posti migliori (economici ma non per forza di bassa qualità), ora sta a voi accaparravi il pezzo migliore. Se siete...