È stato dimesso dall’ospedale di Cremona dove era ricoverato dopo essere risultato positivo al Coronavirus il 18enne Mattia, il più giovane paziente del nosocomio lombardo. Ai giornalisti nella piccola conferenza stampa organizzata all’uscita dall’ospedale a raccontato di aver avuto paura, in particolare quando è stato intubato, e di aver capito che avrebbe dovuto affrontare una grande lotta per la sua vita.

Un'infermiera al lavoro nella tenda allestita davanti all'ospedale di Cremona (Ansa)
Un’infermiera al lavoro nella tenda allestita davanti all’ospedale di Cremona (Ansa)

Il suo calvario era iniziato il 16 marzo con una febbre abbastanza forte. Al pronto soccorso gli avevano riscontrato una polmonite da Covid-19, ma inizialmente era tornato al proprio domicilio.

Dopo alcuni giorni si erano però verificate le prime crisi respiratorie e si era reso necessario il ricovero, in terapia intensiva. Ora finalmente, il suo incubo sembra finalmente finito.

Una storia che ha commosso un po’ tutti e che ha avuto un lieto fine.

Pasquale Marcone