fbpx
Spostamenti vietati tra regioni dopo il 20 dicembre Il dpcm del premier Giuseppe Conte parlava chiaro: niente spostamenti tra regioni dopo il 20 dicembre (e fino al 7 gennaio) e vietato muoversi dal comune il 25 e 26. Attorno a questo argomento si dibatte circa una possibile apertura.

Dpcm Natale Spostamenti vietati : ecco come viene aggirato il divieto

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Spostamenti vietati tra regioni dopo il 20 dicembre

 

Il dpcm del premier Giuseppe Conte parlava chiaro: niente spostamenti tra regioni dopo il 20 dicembre (e fino al 7 gennaio) e vietato muoversi dal comune il 25 e 26.

Attorno a questo argomento si dibatte circa una possibile apertura.

Un segnale di apertura è arrivato dal contestato tweet di Luigi Di Maio: “A Natale e Capodanno permettiamo ai cittadini di spostarsi tra i piccoli comuni“, ha scritto il Ministro degli Esteri, con quel “permettiamo” dal sapore patrizio che ha fatto storcere il naso a molti.

Nulla è ancora definito ma sul web iniziano a circolare gruppi di persone che si organizzano per festeggiare insieme le festività.

La soluzione per aggirare la proibizione è semplice: chiamare i parenti a raccolta nella città dove si vuole festeggiare il Natale e affittare una stanza, magari in un bed and breakfast, più economico dell’hotel.

Tanto che i b&b del Sud Milano sono pieni o con pochissime stanze a disposizione, proprio nei giorni di festa. Le richieste sono tante e i prezzi superano i 100 euro a notte solo di pernottamento. C’è anche chi ne approfitta per mettere a disposizione seconde case o stanze, con prezzi decisamente alti. A Corsico, in una zona neanche troppo centrale, un appartamo con una camera da letto, bagno e angolo cottura costa, per sei notti, dal 21 dicembre al 26 compreso, oltre 1.500 euro.

Anche gli Hotel milanesi si stanno riempiendo e i prezzi iniziano a salire alle stelle.

Spostamenti vietati tra regioni dopo il 20 dicembre     Il dpcm del premier Giuseppe Conte parlava chiaro: niente spostamenti tra regioni dopo il 20 dicembre (e fino al 7 gennaio) e vietato muoversi dal comune il 25 e 26.  Attorno a questo argomento si dibatte circa una possibile apertura.
Spostamenti vietati tra regioni dopo il 20 dicembre

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
condividi
Condividi su linkedin
condividi
Scarica l' App

Non perderti le NEWS più Cool in Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

LEGGI ANCHE: