Esselunga apre tra i murales di Largo Murani

Esselunga apre tra i murales di Largo Murani

Esselunga

Avete mai visto un supermercato sorgere tra dei murales?
Apre oggi il nuovo store Esselunga in via Temistocle Calzecchi 17, proprio tra gli storici murales di Città Studi.

Continuate a leggere l’articolo per scoprire tutti i dettagli.

Città Studi: salvati i murales degli anni ’70

È ufficiale, sono stati salvati gli storici murales di Largo Murani in zona Città Studi.

Il fatto risale allo scorso giugno, quando Esselunga aveva intenzione di rimuovere i murales per favorire l’apertura di un suo nuovo store.
Al sentire quest’iniziativa, alcuni residenti di Largo Murani hanno aperto un gruppo Facebook con l’obiettivo di preservare il valore e l’autenticità che questi disegni hanno per il quartiere.

Parte così la protesta “Amici di Largo Murani” contro la cancellazione dei cinque murales realizzati negli anni ’70 dai ragazzi del cosiddetto “Gruppo Aerostatico”.

In fondo, entrambi sono diventati dei simboli fondamentali e importanti, che hanno segnato la storia della città di Milano.
Infatti, la prima apertura dell’azienda di supermercati risale al 1957 in viale Regina Giovanna, mentre i murales, che sono stati realizzati tra il 1977 e il 1979, rappresentano i valori della fine di un’epoca che coinvolge in prima persona gli abitanti del quartiere.

Fortunatamente, è stato raggiunto un accordo tra il Comune di Milano ed Esselunga, la quale ha ritirato la proposta di sostituire i murales con delle opere di uguale valore, per sostenere, invece, la riqualifica degli stessi.

Infatti, come affermano dalla società:

Le opere sono state oggetto di un intervento di tipo conservativo sostenuto da Esselunga in accordo con il comune di Milano

In fondo, si è trattato di uno scontro tra titani dove, per fortuna, alla fine ne sono usciti vincitori entrambi.

Esselunga: “laEsse” tra opere d’arte storica

Apre oggi, giovedì 1° dicembre, “laEsse”, il “mini super” di Esselunga all’angolo di Via Temisocle Calzecchi 17.
Un giorno di gioia per i residenti del quartiere di via Murani che non si sono visti portare via gli amati murales.

Il negozio di oltre 420 metri quadri di superficie, prende vita nell’immobile originariamente occupato da un’azienda di bricolage.
Ovviamente, sui muri del supermercato si trovano i murales che rappresentano Jimi Hendrix con la sua chitarra, la mucca della copertina dell’album dei Pink Floyd “Atom Earth Mother”, un capo indiano, un gabbiano macchiato di petrolio, e il sole che ride contro l’energia nucleare.

E voi, siete curiosi di vedere il novo store?

Scopri le nostre Guide

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
CoolinMilan
Iscriviti alla nostra Newsletter
Scarica l' App

VEDI ANCHE: