Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css) e componente del Comitato tecnico scientifico della Protezione Civile, in una intervista a ‘Il Messaggero’ si esprime sulla possibilità di aprire gli spostamenti tra regioni.

Rispetto alla possibilità che anche il Piemonte e la Lombardia, ancora con un numero alto di casi, possano riaprire agli spostamenti con altre Regioni “non ci sono allarmi particolari che arrivano dagli indicatori”.

“Io mi auguro che Piemonte e Lombardia siano pronte”, aggiunge. “Tanto è vero che la Lombardia tra prima e seconda valutazione, è dal scesa dal ‘livello 3′ al ‘livello 2′ – spiega Locatelli – Entreranno in gioco anche considerazioni differenti che verranno fatte dal Governo, presidente del Consiglio, ministeri degli Affari regionali e Salute con i presidenti delle Regioni. Penso che si possa arrivare ad avere un approccio allargato anche a Piemonte e Lombardia. E’ un auspicio – conclude – le condizioni esistono, ma ovviamente aspettiamo i dati di questi giorni”.

Pasquale Marcone