La Lombardia da lunedì torna in zona arancione: ecco cosa si potrà fare

La Lombardia si lascia nuovamente alle spalle la zona rossa, e speriamo che sia un “addio”

 

Quindi, cosa cambierà da lunedì 12 aprile con il passaggio in arancione?

Era nell’aria già da alcuni giorni e nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 9 aprile, la conferma ufficiale è arrivata: da lunedì 12 aprile la Lombardia e Milano riconquistano la zona arancione!

“Si intravvede la luce in fondo al tunnel”. Queste le parole usate dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commentando il cambio di colore in positivo.

In realtà, sulla base del forte calo dell’indice Rt registrato, la Regione avrebbe già le carte in regola per passare in zona gialla, ma fino a fine mese per l’intera Italia è prevista solo l’altalenanza tra arancione e rosso.

Cosa cambia da lunedì 12 aprile in zona arancione?

Partendo dalla mobilità, con il passaggio cromatico l’autocertificazione non servirà più per spostarsi all’interno del proprio Comune. E sempre all’interno del Comune di nuovo via libera alle visite ai parenti, però solo una volta al giorno e in massimo due persone (esclusi i figli sotto i 14 anni e i disabili).

Resta il coprifuoco nazionale fissato dalle 22.00 alle 5.00, così come il divieto di oltrepassare i confini regionali se non per comprovate motivazioni. Sempre consentito il rientro presso la propria abitazione (residenza o domicilio). Chi vive in piccoli comuni (sotto i 5.000 abitanti) può muoversi entro 30 km dal confine comunale, ma non verso i capoluoghi di provincia.

Riaprono tutti negozi e si può tornare a usufruire dei servizi di parrucchieri, barbieri e centri estetici. Nei weekend ancora chiuse le attività dei centri commerciali che non vendono beni di prima necessità.

Bar, ristoranti e seconde case

Purtroppo non cambia la situazione per bar e ristoranti, dove restano confermati con le stesse regole e orari solo delivery e take-away (fino alle 22.00, mentre le l’asporto di bevande fino alle 18.00). Esclusivamente per i propri clienti, ok alla ristorazione in struttura (senza limiti di orari) per gli alberghi.

Le seconde case sono raggiungibili (ovunque) da un unico nucleo famigliare, purché sia verificabile la proprietà o un affitto a lungo termine, stipulati comunque prima del 14 gennaio 2021.

Tornano a scuola anche i ragazzi degli ultimi due anni delle scuole medie. Per quelli delle superiori è prevista una frequenza del 50%.

Ok per lo sport all’aria aperta. E’ consentito recarsi in un altro Comune solo quando nel proprio non sono disponibili le strutture di base per praticarlo. Oppure, come per la bicicletta, se lo spostamento è funzionale unicamente all’attività svolta.

Insomma, bene, anche se potrebbe andare molto meglio. E visto che negli ultimi mesi i cambi di colore per la Lombardia ormai non si contano più, speriamo almeno che nei confronti del “rosso” questo sia un addio.

La Lombardia da lunedì torna in zona arancione: ecco cosa si potrà fare
La Lombardia da lunedì torna in zona arancione: ecco cosa si potrà fare
logo cool in milan
Condividi articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie