Dal 18 maggio non ci saranno più limitazioni agli spostamenti all’ interno della stessa Regione: è quanto prevede una bozza del decreto che il governo dovrebbe varare sulla fase due.

Dal 18 maggio, inoltre, riaprono tutte le attività economiche e produttive.

Riapriranno, in sostanza, anche parrucchieri, bar e ristoranti. Le singole Regioni potranno adottare, inoltre, dei propri protocolli. Nel caso in cui un’attività riapra, se non rispetta i protocolli viene sospesa l’attività.

Il decreto prevede lo stop alle restrizioni sui movimenti nella stessa Regione dal 18 maggio, mentre per gli spostamenti tra Regioni diverse si dovrà aspettare il 3 giugno. Dal 18 maggio, quindi, si potranno anche incontrare gli amici nella stessa Regione e non più solo i congiunti. Il decreto, secondo quanto si legge nelle disposizioni finali del provvedimento, sarà valido dal 18 maggio al 31 luglio

Pasquale Marcone