Sono giunti all’Hotel Michelangelo i primi 30 cittadini che non possono affrontare la quarantena tra le mure domestiche.

Ogni camera sarà occupata da una sola persona, cui verrà fornito il cambio di biancheria per 14 giorni. Gli ingressi, presidiati dalla vigilanza, con l’esercito nei pressi, sono stati divisi tra pazienti e personale, mentre gli ascensori differenziati tra covid positivi e non. Sono state escluse le zone comuni. Presente nella struttura un presidio medico con un infermiere h24 e un medico per 12 ore.  Gli ospiti non entreranno in contatto diretto con il personale, che lascerà i pasti – preparati da Milano Ristorazione – fuori dalla porta di ogni camera, dotata di tv e wi-fi. 

Pasquale Marcone