fbpx
Il sangue di San Gennaro non si è sciolto

Napoli, il miracolo di San Gennaro non si ripete: il sangue non si scioglie

Condividi su:

Il sangue di San Gennaro non si è sciolto

 

Oggi nel Duomo di Napoli si celebra il terzo appuntamento con il prodigio della liquefazione del sangue del Santo Patrono, in memoria dello scampato pericolo di Napoli dall’eruzione del Vesuvio del 1631.

Quest’anno le celebrazioni non si svolgono come vuole la tradizione nella Cappella del Tesoro di San Gennaro, ma sull’altare maggiore della Cattedrale nel rispetto delle norme anti-Covid. L’ampolla con il sangue di San Gennaro è stata prelevata dalla cassaforte custodita nella Cappella del Tesoro ed è stata portata da monsignor Vincenzo De Gregorio, abate della Cappella del Tesoro, sull’altare maggiore dove ha avuto inizio la celebrazione religiosa.

Non è servita nemmeno la seconda messa a far sciogliere il sangue di San Gennaro e intanto proseguono nella Cattedrale le preghiere dei fedeli che attendono l’annuncio.

Alle 12 la teca sarà riportata nella Cappella del tesoro e sarà nuovamente ripresa alle 16.30. Alle 18.30 sarà celebrata un’altra messa durante la quale potrebbe avvenire il prodigio atteso dai fedeli.

Il sangue di San Gennaro non si è sciolto
Il sangue di San Gennaro non si è sciolto
Condividi su:
Condividi su facebook
condividi
Condividi su linkedin
condividi
logo cool in milan
Scarica l' App

CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

LEGGI ANCHE: