Guide

Ristoranti

Eventi

SERVIZI

Il “Natale degli alberi” a Milano: una caccia agli alberi nella metropoli
Elena Tartaglia
18 Novembre 2022

Torna il “Natale degli alberi” per le festività del 2022, l’evento che riesce a mettere ancora più in evidenza tutte le bellezze e le particolarità di Milano.
Spaventano, però, la crisi e il caro bollette che hanno costretto alcuni quartieri di Milano a dover rinunciare agli sponsor. Scopri come sarà organizzato l’evento.

Natale degli alberi 2022: Milano in crisi energetica

Dal centro alla periferia, una cascata di luci illuminerà l’intera città e non mancheranno di certo i tanto amati alberi di Natale, che quest’anno saranno 10 e che ogni anno incantano con la loro bellezza.
Anche se sarà un Natale un po’ più addolorato a causa del periodo storico; infatti, molti sponsor hanno dovuto rinunciare al loro contributo nell’illuminazione natalizia.

A rimanere orfane sono state alcune vie del quadrilatero della moda che, però, non si sono date per vinte.
Infatti, le vie di Sant’Andrea, Santo Spirito, Gesù, Verri, Bagutta, San Pietro all’Orto e Monte Napoleone continueranno a splendere, finanziate dagli stessi commercianti che fanno parte del associazione MonteNapoleone District, che comprende 120 negozi e hotel a 5 stelle entrambi di lusso.

Anche alcuni quartieri di Porta Romana hanno dovuto fare i conti con la crisi energetica, i quali hanno optato per un’illuminazione ecologica, mediante l’impiego di luci a led.

Il più fortunato è stato Corso Buenos Aires, che sta progettando, grazie all’aiuto di tre aziende, di dare il suo contributo ambientale finanziando l’installazione di pannelli solari a favore di un’illuminazione sostenibile.

Caccia agli alberi nella metropoli milanese

Donato dalla Fondazione al Comune di Milano, il “Natale degli alberi” è un’ottima occasione per gli sponsor di liberare la propria creatività e abbellire ancora di più le piazze di Milano, portando quella felicità che solo il periodo natalizio sa dare.

Quest’anno, il tradizionale albero in piazza Duomo potrebbe aggiudicarselo l’imprenditrice e blogger Cristina Fogazzi, soprannominata “L’Estetista Cinica” per i suoi modi sfacciati nel consigliare i suoi prodotti e dare consigli di bellezza.
A piazza Scala, invece, Dior Parfums si posiziona in prima linea, lasciando campo libero a Chanel in Piazza Cordusio.

I restanti alberi saranno accesi grazie a Dils, azienda leader nel mercato dei servizi immobiliari, mentre l’illuminazione di piazza XXV Aprile sarà gestita dall’azienda automobilistica Subaru.

Non resta che aspettare dicembre per immergerci in questa caccia al tesoro, muniti di sciarpa e cioccolata calda, pronti a scovare i 10 alberi e a goderci un bel natale per le vie milanesi.

Le guide cool più recenti

LA PICCOLA PARIGI DI MILANO: TRA STORIA E CURIOSITÀ

LA PICCOLA PARIGI DI MILANO: TRA STORIA E CURIOSITÀ

Parigi, "la Ville Lumière", quanti di voi sognano di andarci? Quanti, invece, ci sono già stati e sperano di tornarci presto? Per chi tra di voi ha il desiderio di respirare l'aria di ruralità che si trova nelle strade di tipo Parigino ma non ha modo di andarci,...

Milano tra le righe delle canzoni più belle di sempre

Milano tra le righe delle canzoni più belle di sempre

Conoscete le canzoni su Milano? Non sei un vero milanese se non conosci tutte le canzoni su Milano che hanno fatto la storia. Dalle romantiche fughe a quelle più avventurose, fino alle notti davanti al Duomo, ogni canzone racchiude dentro di sè un ricordo speciale....