Niente visite agli amici, per il governo non sono “relazioni affettive stabili”

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Per Palazzo Chigi “congiunti” sono i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo nonché i parenti fino al sesto grado e gli affini fino al quarto grado  

Coronavirus, fase 2 vicina: i fidanzati potranno vedersi?

Nessuna visita agli amici a partire dal 4 maggio perché questi non rientrano tra gli “stabili legami affettivi” che giustificano gli spostamenti della fase due. Lo precisano fonti di governo dopo l’uscita delle Faq interpretative del dpcm sulla fase 2. Nel testo si precisa che i “congiunti” cui fa riferimento il DPCM comprendono: “i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, i cugini del coniuge)”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Scarica l' App

Non perderti le NEWS più Cool in Milan