fbpx
candida auris nuovo virus

Non solo covid19: la Candida auris è il nuovo virus si sta diffondendo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Allarme mondiale: la Candida auris è il nuovo virus di cui preoccuparsi

Il nuovo agente patogeno che sta minacciando la salute globale è la Candida auris, un fungo che si sta diffondendo in varie zone del pianeta.

La scienza lancia l’allarme, tra i fattori più preoccupanti vi è il fatto che può indugiare su superfici inanimate per lunghi periodi e resistere a tutto ciò a cui viene sottoposto.

É altamente contagioso, ha causato numerosi focolai associati all’assistenza sanitaria che sono stati difficili da controllare poiché resiste ai farmaci e, ad oggi, non si è ancora trovata una cura per debellarlo. Il fungo entra nel flusso sanguigno e si diffonde nell’organismo, causando gravi infezioni invasive.

Risulta difficile da identificare e colpisce tutte le fasce d’età: dai più piccoli alle persone anziane.

nuovo virus candida auris
Allarme nuovo virus: Candida auris

Chi è più a rischio di infezione?

Coloro che recentemente sono stati ricoverati in ospedali o case di cura e sono stati intubati per supportare la respirazione, l’alimentazione o con cateteri venosi centrali potrebbero essere a più alto rischio di infezione da Candida auris.

I dati evidenziano che tra i fattori di rischio vi sono anche interventi chirurgici, diabete ed uso di antibiotici e antimicotici ad ampio spettro.

Sono necessari ulteriori ricerche per avere maggiori informazioni sui fattori di rischio per questo tipo di infezione.

Quali sono i sintomi?

I contagiati manifestano sintomi molto simili all’influenza: febbre, dolori articolari e brividi.

Inoltre, la manifestazione clinica dipende dalla sede dell’infezione: può causare infezioni del flusso sanguigno, infezioni delle ferite ed infezioni dell’orecchio.

Il tasso di mortalità è altissimo: attualmente, senza un farmaco che contrasti l’infezione prima che arrivi nel sangue, nel 50% dei casi non si sopravvive.

Fonte: Nurse Times

Condividi su facebook
condividi
Condividi su linkedin
condividi
logo cool in milan
Scarica l' App

CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan

LEGGI ANCHE: