L’emergenza sanitaria non ferma la “lusiroeula” del Parco delle Cave, tra gli appuntamenti più amati e frequentati degli ultimi anni, ci sarò ugualmente anche quest’anno ma con qualche regola .

Gli organizzatori: “Nel rispetto dei provvedimenti adottati per il contrasto alla diffusione del Virus Covid-19, per il 2020 non potremo organizzare le consuete, e molto partecipate, serate nel Parco delle Cave per l’osservazione delle Lucciole nel magico periodo della loro Danza Nuziale”.

In base alle ultime disposizioni emesse, l’accesso ai parchi è però consentito, ma a condizione di non creare assembramenti, mantenendo una distanza di almeno un metro gli uni dagli altri e con apposita mascherina.

In alternativa alle classiche “Lusiroeule Linternine” segnaliamo quindi la possibilità di effettuare ugualmente la visita ma in totale autonomia e sicurezza, seguendo un percorso semplificato e ad “anello”, con partenza ed arrivo in Via Cancano, costeggiando il laghetto Cabassi, l’Area Naturalistica e le aree agricole di Cascina Linterno.

“Non ci sembrava giusto rinunciare a quest’esperienza, che ogni anno richiama migliaia di persone, e così abbiamo pubblicato sul nostro sito (www.cascinalinterno.it) delle indicazioni utili per organizzare mini lusiroeule in sicurezza – spiega Gianni Bianchi, presidente dell’associazione Amici della Cascina Linterno, che di solito organizza le uscite serali guidate nel parco – Si può seguire un percorso semplificato ad anello, con partenza e arrivo in via Cancano, costeggiando il laghetto Cabassi, l’area naturalistica e le aree agricole di Cascina Linterno”.

Ecco alcune informazioni sul percorso consigliato: da Via Cancano (possibilità di parcheggio), raggiungere il pontile della Cava Cabassi (1) e costeggiarla sulla destra fino in fondo (2). Al termine del laghetto, all’altezza della Cava Aurora, inizia l’Area del “Boscaccio” con l’ex Cabina Elettrica (3) il Fontanile Corio e tantissime lucciole a volo radente. Proseguire sullo sterrato e svoltare a destra lambendo lo Stagno (spettacolo “mozzafiato” con ancora migliaia di lucciole) per poi (4) ammirare (sulla sinistra ma senza entrare) le lucciole nel bosco di Cava Casati e giungere (5) alle aree agricole di Cascina Linterno.

Svoltare nuovamente a destra costeggiando lo Stagno e quindi piegare a sinistra per raggiungere il ponticello (6) sulla destra che riporta nell’Area della Cava Cabassi ed in Via Cancano, al punto di partenza.

Pasquale Marcone