Il sindaco di Milano Beppe Sala nel consueto video messaggio su facebook parla dell’apertura delle regioni :

“Alcuni presidenti di regione, come per esempio il governatore ligure Giovanni Toti, dicono che accoglieranno a braccia aperte i milanesi, altri che non cito dicono che magari è meglio se i milanesi si fanno una patente di immunità o qualcosa del genere. Parlo da cittadino prima ancora che da sindaco: quando poi però deciderò dove andare per un weekend o per una vacanza me ne ricorderò”, ha detto il primo cittadino di Milano. Parlando del “domandone” che i lombardi si fanno, e cioè se “anche noi dal 3 giugno potremo lasciare la nostra regione”, Sala ha ricordato che “ne abbiamo necessità e voglia” e “stiamo facendo bene i compiti a casa, la mia ordinanza di ieri va in questa direzione: cercare di contenere la potenziale diffusione del covid”.

Quello che il governo deciderà “noi lo applicheremo”, ha assicurato, “ma ho chiesto al ministro Boccia un paio di cose: che non ce lo dicano il giorno prima” e poi “capire in base a quali parametri verrà presa la decisione”.

Pasquale Marcone