fbpx
ospedale morelli sondalo covid

Sondrio, medico positivo al Covid dopo il vaccino: “Il virus era già in circolo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Medico positivo al Covid

Medico positivo al Covid: attimi di panico all’ospedale Morelli di Sondrio, dove un medico di base, dopo essersi sottoposto al vaccino anti-Covid, è risultato positivo allo stesso virus. Una correlazione di eventi che ha scatenato lo scetticismo dei più insicuri, e inasprito gli animi dei negazionisti. Ma scopriamo insieme cosa è successo.

MEDICO POSITIVO AL COVID: LE PAROLE DI LORELLA CECCONAMI

La dottoressa Lorella Cecconami, direttrice generale di Ats (Agenzia di tutela della Salute) di Montagna, conferma la positività del paziente, rassicurando però l’efficacia del vaccino: “La positività al virus è stata effettivamente riscontrata ma manca la tempistica con la somministrazione del vaccino che ha fatto all’ospedale di Sondrio. Probabilmente il dottore era già positivo quando si è sottoposto al vaccino e non sapeva di esserlo”. Il paziente, infatti, si trova ora all’ospedale di Sondalo, ma non in Terapia intensiva. E sul caso sarebbe fuori luogo ogni allarmismo.

LA SITUAZIONE AL MORELLI

Il nuovo anno si è aperto con una lieve diminuzione dei malati Covid-19 ricoverati al Morelli. Ora sono:

  • 95 ricoverati;
  • 88 ospitati nei 4 reparti del primo padiglione;
  • 7 in gravi condizioni in Terapia intensiva.

 

La situazione rimane difficile, seppure i numeri siano più contenuti rispetto alle scorse settimane. Nei primi giorni del nuovo anno si sono registrati 4 morti, una donna e tre uomini, di cui uno nato negli anni 30 e tre negli anni 40. Il totale del numero dei morti della seconda ondata della pandemia, nelle strutture ospedaliere della Valtellina, è salito a 177, ormai ai livelli della prima fase.

“Questi numeri e i nuovi provvedimenti che verranno adottati a livello nazionale certificano la gravità della situazione – sottolinea il direttore generale Tommaso Saporito – e devono convincere tutti dell’importanza di adottare le misure di sicurezza. Indossare correttamente la mascherina, mantenere il distanziamento sociale e igienizzarsi frequentemente le mani consente di proteggere noi stessi e gli altri. Confido nel senso di responsabilità di ciascuno affinché si evitino comportamenti rischiosi. Serve l’impegno di tutti per contenere il contagio”.

Condividi su facebook
condividi
Condividi su linkedin
condividi
logo cool in milan
Scarica l' App

CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan

LEGGI ANCHE: