«Grazie agli italiani, è un risultato che ci fa essere orgogliosi del lavoro fatto tutti insieme coni l lockdown». Commenta così i risultati del report settimanale del ministero della Salute sull’andamento del virus il ministro delle Autonomie, Francesco Boccia che in una intervista al Corriere della Sera annuncia «le riaperture diventeranno graduali se il 3 giugno non sarà basso il rischio in tutte le regioni».

«Non si deve abbassare la guardia su regole e comportamenti – rimarca il ministro – perché la convivenza con il virus è iniziata solo da qualche giorno. Ma i dati dicono che l’Italia nella sua interezza è tutta a basso rischio, con delle condizioni di sensibilità». Riguardo la Lombardia «il trend nella regione è in calo, la sensibilità è molto alta e la resilienza delle strutture sanitarie territoriali più bassa. Ma ora c’è il caso della Valle d’Aosta».

Pasquale Marcone