fbpx
Spotify lancia le Stories

Spotify lancia le sue Stories: ecco come funzionano

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Arrivano le stories su Spotify

 

Le Storie, dopo essere approdate su LinkedIn e Twitter, conquistano anche Spotify.

Snapchat, Instagram, Facebook, WhatsApp, LinkedIn… ora anche Spotify. Quella in cui stiamo vivendo è l’epoca delle Stories, le storie divenute iconiche grazie al social dedicato agli scatti fotografici istantanei. Tale il successo di questo formato comunicativo capace di lasciare grandissimo spazio alla creatività, che anche la piattaforma di streaming più importante al mondo ha deciso di servirsene.

Per il momento, però, sono disponibili solo negli Stati Uniti, sono visibili solo da alcuni utenti iPhone e sono presenti solamente in pochissime playlist. Ma il senso è che sono arrivate anche sulla piattaforma di streaming.

Al momento è un’opzione disponibile solo per alcuni utenti sia iOS che Android, ma dovrebbe presto essere estesa a tutti. Ma come funzionano le storie di Spotify? Scopriamolo insieme.

Spotify lancia le Stories
Spotify lancia le Stories

Storie di Spotify: come funzionano

Le storie di Spotify sono per ora una funzione molto limitata. Solo cercando particolari termini all’interno dell’applicazione infatti compariranno tra le opzioni disponibili. Ad esempio, scrivendo Christmas Hits ci ritroveremo a poter visualizzare le storie di personaggi famosi riguardanti i brani più amati del periodo natalizio.

Un utente di Twitter ha notato che, aprendo una playlist, l’immagine rotonda del profilo dell’autore aveva una scritta insolita: “Tap to see the story”. Premendoci sopra l’applicazione ha mostrato alcuni videomessaggi natalizi degli artisti i cui brani sono ospitati nella playlist.

La funzione, per il momento sembra fermarsi qui. Gli utenti non possono ancora creare le loro storie né la società ha fatto comunicazioni a riguardo.

Sebbene le Storie di Spotify siano graficamente simili a quelle di Instagram, i contenuti sembrano durare più di 24 ore. Il loro scopo sarebbe quello di raccontare delle storie dietro alle playlist, ai brani o agli album degli artisti.

La differenza tra le storie di Instagram e quelle di Spotify

Stando a quanto trapela, le storie di Spotify  avrebbero comuqnue delle caratteristiche a sé stanti. Ad esempio, seppur graficamente simili a quelle di Instagram, non dovrebbero avere il limite di durata di 24 ore. In pratica si configurerebbero come l’evoluzione delle Storyline, già lanciate dalla piattaforma lo scorso anno per permettere agli artisti di condividere intuizioni e aneddoti su un brano.

Per scoprire se però la funzione manterrà la propria natura anche nella versione definitiva dovremo aspettare ancora qualche giorno.

Contrariamente all’uso che viene fatto delle Storie sugli altri social network, Spotify finora sembra consentire la creazione di questi contenuti solamente agli artisti o agli influencer.

I contenuti caricati potrebbero essere effettivamente utilizzati per raccontare quindi delle storie dietro alla creazione di un brano o di un album. Bisognerà tuttavia attendere i prossimi sviluppi per capire cosa intenda fare il campione dello streaming delle sue Storie.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
condividi
Condividi su linkedin
condividi
logo cool in milan
Scarica l' App

CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

LEGGI ANCHE: