“La vita notturna, le discoteche per noi veneti sono fondamentali per l’economia. Conto di riaprirle il 15 giugno”, “ho aperto le spiagge il 18 e ho avuto ragione. Se gli indicatori sono buoni, a giugno apro cinema, teatri, tutto il circuito spettacoli”.

Lo afferma il governatore del Veneto. Luca Zaia, in una intervista a tutto campo al Fatto quotidiano. Sul fatto che i sondaggi crescono per lui e si sgonfiano per il leader della Lega, Matteo Salvini, sollevando potenzialmente un problema all’interno della Lega, risponde: “Io sono affidabile e rispetto le gerarchie.

I sondaggi sono condizionati dalla vicenda Covid. Non si crederà mica che Conte abbia davvero tutto quel consenso?”, “quindi Salvini può stare tranquillo”.

Zaia rivendica anche lo stato di “salute” della sua Regione. “La sanità – spiega – l’ho disegnata in questi 10 anni con molte riforme. I miei veneti, quando era off limit recarsi in un ambulatorio, non avevano bisogno di andare dal medico per la ricetta: te la trovavi sul pc”.

Pasquale Marcone