fbpx

5 milioni dal Comune di Milano per cambiare auto

5 milioni di euro di incentivi da parte del Comune di Milano per combattere l’inquinamento cittadino delle auto. Ecco come fare domanda.

Il problema dello smog e dell’inquinamento a Milano c’è sempre stato e da anni si cerca di trovare la soluzione migliore, come l’istituzione dell’area B. Fortunatamente, molteplici soluzioni sono rese disponibili ai cittadini di Milano, e oggi ve ne mostriamo una veramente efficiente.

Come funziona

Prima di tutto, questi contributi vengono forniti se si decide di acquistare un veicolo a basso impatto ambientale, a fronte della rottamazione di un mezzo inquinante. I contributi da 5 milioni sono così suddivisi: 2 milioni per le imprese mentre la restante parte spetta ai residenti della città.

Le domande che danno accesso al contributo sono quelle che fanno riferimento ad un acquisto sostenuto durante tutto il 2022, fino ad esaurimento dei fondi.

Residenti

Ma non finisce qui! Ogni residente che decide di aderire a questo bando deve, ovviamente, a acquistare un veicolo elettrico, ibrido oppure a benzina, con un massimo di 45mila euro. In aggiunta, per coinvolgere più persone possibile a fare la scelta giusta, i contributi sono maggiorati in base al proprio ISEE. La suddivisione è la seguente:

  • Maggiorazione del 30% fino a 12mila euro di reddito ISEE.
  • Maggiorazione del 25% per reddito ISEE tra i 12 e i 15mila euro.
  • Maggiorazione del 20% per la fascia tra i 15 e i 20mila euro di ISEE.
Milano Auto
Milano Auto

Imprese

Come già detto anticipatamente, due milioni di euro saranno destinati alle imprese. In particolare, ci riferiamo a micro, piccole e medie imprese, alle imprese artigiane, ai lavoratori autonomi titolari di partita Iva ed enti del terzo settore. Ciascuno di essi può presentare una domanda valida fino a cinque veicoli. Anche per loro è previsto un contributo per le moto o i ciclomotori.

Alcune criticità

Nonostante questo sostegno da parte del Comune di Milano nei confronti della rottamazione e acquisto di nuovi veicoli sostenibili, non bisogna dimenticare alcune criticità importanti.

Prima di tutto, con la recente crisi delle materie prime è sempre più difficile ricevere un veicolo nuovo in brevi tempi di attesa. Per questo la cosa importante è che la domanda di contributo può avvenire o in un’unica fase o in due anche attraverso la presentazione della fattura dell’anticipo emessa dal venditore.

Conseguentemente, è stato modificato l’accesso per l’Area B e C, prevedendo una posticipazione del divieto di accesso per i proprietari che hanno già provveduto (o provvederanno entro il prossimo 15 settembre) ad acquistare un veicolo non inquinante. La proroga è valida fino alla consegna del nuovo veicolo e comunque non oltre il 30 settembre 2023 e si applica anche ai tassisti e Ncc titolari di licenza d’esercizio.

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
Condividi articolo
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: