83 alberi abbattuti a Milano per costruire la nuova sede della polizia

83 alberi abbattuti a Milano per costruire la nuova sede della polizia

83 alberi abbattuti milano

A Milano sono stati abbattuti 83 alberi abbattuti per costruire la nuova sede della polizia cittadina.
Gruppi ambientalisti e cittadini si sono mossi per contestare lo scempio ambientalista.
Ecco cosa è successo.

83 alberi rimossi per far spazio alla nuova sede della polizia

Sono le 6:30 del mattino quando, durante una delle giornate del periodo natalizio, un abitante del quartiere di Montello vede gli alberi del parco adiacente alla casa venire abbattuti, uno ad uno.
In una giornata, ne conta 50, ma il numero salirà poi a 83.

Inutili le chiamate al Municipio e ai vigili, che paiono restii a fornire informazioni in merito all’accaduto.
Inerme ed impotente, lui insieme ad altri vicini di casa, assiste alla trasformazione del Parco di Montello in un deserto color terra.

Nel frattempo, anche diversi gruppi ambientalisti di Milano, come “Salviamo il Parco bassini”, si mobilitano per fermare l’abbattimento e chiedere spiegazioni al Comune, che anche in questo caso, non rilascia dichiarazioni. Anzi, pare all’oscuro di tutto.

 

Le parole del Comune di Milano in merito agli 83 alberi abbattuti

La situazione vede un punto di svolta quando l’Assessora all’Ambiente  Elena Grandi comunica che quanto è accaduto è frutto di un’operazione già proposta anni prima.
Tra le motivazioni abbiamo la costruzione della nuova sede della polizia, la bonifica dell’area interessata e la rimozione di ordigni bellici.

Di seguito, le parole ufficiali dell’Assessora all’Ambiente.

“A proposito degli alberi della Casella Montello. L’attuazione dell’intervento di riqualificazione e conversione della caserma Montello è disciplinato dal Protocollo d’intesa del 5 ottobre 2015.
Il procedimento di approvazione del progetto definitivo relativo alla riqualificazione della caserma Montello a nuova sede della polizia di Stato, è stato autorizzato con conferenza dei servizi Stato/Regione in data 28/10/2019 indetta dall’allora Ministero delle Infrastrutture e Trasporti”

Nonostante le cause di questo attacco ad uno dei polmoni verdi di Milano siano svariate, il risultato è uno solo.
83 alberi, alcuni dei quali decennali, sono stati sradicati e abbattuti, lasciando spazio ad un piatto e arido panorama.

Scopri le nostre Guide

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
CoolinMilan
Iscriviti alla nostra Newsletter
Scarica l' App

VEDI ANCHE: