fbpx

Alda Merini e Inge Feltrinelli: un monumento in piazzale Lodi a Milano per omaggiarle

Davanti a piazzale Lodi, Coop Lombardia ha voluto omaggiare le donne del Novecento che hanno dato lustro a Milano con un monumento. Tra di loro, Alda Merini.

Coop Lombardia ha voluto riconoscere il giusto merito alle personalità femminili che hanno portato onore e lustro alla città di Milano. E lo ha fatto con “L’Albero delle Donne del Novecento”, una struttura in acciaio posto sul lato di Piazza Lodi, nel suo punto più visibile.

Di color rosso acceso, per attirare subito l’attenzione anche tra i filari della circonvallazione di viale Umbria su cui è affacciato, l’albero rende omaggio a delle donne straordinarie: l’editrice, reporter e fotografa Inge Feltrinelli, la partigiana Onorina Brambilla e la poetessa Alda Merini. Simboleggiate dalle sue tre foglie dorate.

“Volevamo dare qualcosa alla città e abbiamo scelto un omaggio a tre donne che hanno sofferto, che hanno reagito e hanno dato prova di capacità e comprensione. Un’azienda che ha il 65% di donne impiegate non poteva che fare questo gesto”.

Motiva così la realizzazione della scultura il presidente di Coop Lombardia Daniele Ferrè, dall’alto valore “non solo commerciale ma anche sociale”, data la presenza di una scuola nelle immediate vicinanze. La scuola primaria Tommaso Grossi.

 

Piazzale Lodi Milano: come Coop Lombardia ha riqualificato il quartiere

L’albero fa parte del progetto di riqualificazione dell’area antistante all’IperCoop di viale Umbria a Milano, che necessitava di una ristrutturazione. Ma Coop Lombardia ha voluto andare oltre le pure logiche di guadagno e finanziare la costruzione di un’area urbana dedicata alla sosta e alla socialità. Un luogo a beneficio di tutto il quartiere (e per estensione della città) con le sue aiuole e le panchine di pietra. E ora, come ciliegina sulla torta, l’albero commemorativo.

“Milano sta finalmente restituendo il valore delle sue donne importanti, con statue e l’intitolazione di vie. Questo albero iconico ha lo stesso intento: elemento di memoria, invito, monito, a non dimenticare”

Chiarisce Ferrè.

 

Il plauso dei familiari di Merini, Brambilla e Feltrinelli

Non potevano mancare all’inaugurazione del monumento i familiari delle donne a cui è dedicato. A partire dai figli di Onorina Brambilla e di Inge Feltrinelli, rispettivamente Tiziana Pesce e Carlo Feltrinelli, che ne hanno sottolineato l’impegno civile, sociale, culturale.

Presenti, inoltre, il presidente di Anpi Milano Roberto Cenati e la delegata per le Pari opportunità del Comune di Milano Elena Lattuada, che hanno ammesso come i monumenti presenti attualmente in città sono solo timido inizio sul percorso della piena valorizzazione delle più importanti eccellenze meneghine.

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
Condividi articolo
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: