Bombe aeree americane trovate a Milano: ecco dove sono stati portati

Bombe aeree americane trovate a Milano: ecco dove sono stati portati

bombe aeree milano

Tre bombe aeree sono state ritrovate a Milano! Gli ordigni, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, sono stati rimossi e portati in un’area dedicata al disinnesco.
Continua a leggere per saperne di più.

Bombe aree americane trovate a Milano: ecco cosa è successo

Nella giornata di domenica 3 dicembre, nella zona di Viale Rubattino a Milano sono state individuate 3 cariche esplosive aree risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.
Il ritrovamento è avvenuto durante le prime ore del mattino.
Una volta allertato, il 10° reggimento dell’esercito, composto da artificieri, è subito intervenuto sul luogo, circoscrivendo l’aera e evacuando ogni civile nel raggio di 500 metri.

Le bombe localizzate sarebbero tre, ciascuna delle quali peserebbe 500 libbre, per un totale di 337 kg di esplosivo.
Sembra che gli ordigni inesplosi siano di provenienza americana, lanciati durante la Seconda Guerra Mondiale, nel periodo dell’avanzata statunitense verso il fronte tedesco.

Il despolettamento e la rimozione delle bombe aree in viale Rubattino

Tra le 7 e le 9 del mattino di domenica, esercito e forze dell’ordine hanno prontamente isolato le 3 bombe.
Il processo è avvenuto attraverso l’installazione di una serie di camere di espansione.
Una volta posizionate le strutture di contenimento ed evacuata completamente la zona comprendente un raggio di 500 metri dal luogo, gli artificieri hanno provveduto alla rimozione degli ordigni.

Le bombe sono state poi trasportate nella zona di Vaprio D’Adda, per poi venire innescate all’interno di una cava, in modo da evitare qualsiasi possibile danno legato ad un loro ulteriore smaltimento.

Scopri le nostre Guide

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
CoolinMilan
Iscriviti alla nostra Newsletter
Scarica l' App

VEDI ANCHE: