fbpx

Curiosità sull’Eurovision Song Contest 2022

Curiosità sull’Eurovision Song Contest 2022

eurovision 2022 curiosità

La prima semifinale di Eurovision Song Contest 2022 ha visto sul palco del Pala Olimpico di Torino le prime 17 nazioni in gara. I dieci Paesi promossi alla finale di sabato 14 maggio: Svizzera, Armenia, Islanda, Lituania, Portogallo, Norvegia, Grecia, Ucraina, Moldavia e Paesi Bassi.

I conduttori

Divertenti ed allineati con il linguaggio eurovisivo della musica internazionale Laura Pausini, Alessandro Cattelan e Mika hanno condotto senza intoppi una macchina complessa e super organizzata come quella di Eurovision.
La scaletta è stata seguita al minimo secondo: lo spettacolo è iniziato alle 21:00 e terminato alle 23:15, un record per il palinsesto televisivo italiano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini)

Trent’anni dopo

L’ultima volta che l’Eurovision era stato ospitato dall’Italia era il 1991, 31 anni fa, per la 35esima edizione: si chiamava ancora Eurofestival e si svolse in una sola serata, il 4 maggio.
L’edizione del 1991 fu presentata da Gigliola Cinquetti, che aveva vinto l’Eurofestival nel 1964 con “Non ho l’età”, e Toto Cutugno che aveva vinto l’edizione dell’anno prima con “Insieme: 1992”.

Come funziona il sistema di voto all’Eurovision

Il punteggio finale raggiunto dalla singola compagine si comporrà per il 50% dal televoto e l’altro 50% dalla giuria, chiamata a votare. La giuria di ogni Paese individua una classifica delle dieci canzoni che preferisce, in base alla posizione assegnata, la canzone guadagna punti:
un punteggio da 1 a 7 alle canzoni dalla decima alla quarta,
8 punti alla terza,
10 alla seconda,
12 punti alla prima.

Perché l’Italia è già in finale

Con Big Five si fa riferimento ai cinque Paesi che per primi hanno contribuito a supportare l’Unione europea di radiodiffusione e che tutt’oggi ne sono i principali sostenitori.
Si tratta di Francia, Germania e Italia,a cui si aggiungo anche Inghilterra e Spagna.
Per questo motivo, sono i Paesi che hanno diritto alla finale della kermesse, senza passare per le semifinali. Dunque, i nostri rappresentanti, in questo caso Mahmood e Blanco, non si esibiranno durante le semifinali, ma solamente alla finale di sabato, insieme agli altri 24 finalisti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eurovision Song Contest (@eurovision)

logo cool in milan
CoolinMilan
Iscriviti alla nostra Newsletter
Scarica l' App

VEDI ANCHE: