fbpx

I dolci tipici del Carnevale

I dolci tipici del periodo di Carnevale sono tantissimi e spesso le ricette variano a seconda della regione in cui ci si trova.

Carnevale è la festa più colorata dell’anno, caratterizzata da maschere, travestimenti, scherzi e colori eccentrici, ma anche da golosissimi dolci che seguono le tradizioni delle diverse regioni italiane.

dolci carnevaleschi sono in gran parte fritti, e composti da pochi ingredienti. Quali sono i vostri preferiti?

Di seguito la nostra selezione dei dolci tipici della festa dei coriandoli.

Le chiacchiere

Tra i dolci più conosciuti ci sono le chiacchiere, che sono consumate in tutta Italia ed assumono un nome diverso in base alla località: frappe, sfrappe, cenci, bugie, galani, crostoli, manzole, maraviglias, fiocchi, fiocchetti etc.
La loro origine risale addirittura all’antica Roma, dove erano chiamate “fritcilia” poiché fritte nel grasso di maiale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Biffi Milano (@pasticceria_biffi_milano)

Le castagnole

Le castagnole sono le regine del Carnevale ed anch’esse sono diffuse un po’ in tutto lo Stivale; ma ognuno le chiama come vuole. Sono quelle palline di pasta morbida, talvolta ripiene, e fritte.

Le frittole, ad esempio, assomigliano alle castagnole e rappresentano la versione tipicamente veneziana.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da PasticceriaPinel (@pasticceriapinel)

Le frittelle si preparano nel mantovano e i cragnoli in Molise.

In Piemonte si preparano i Friciò, frittelle con mele ed uvetta e bugie.

Le zeppole

Le zeppole si preparano soprattutto al sud, anche se in alcune regioni sono un dolce tipico della festa di San Giuseppe. Sono bignè (al forno o fritti) ripieni di crema e amarena.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pasticceria Gattullo (@pasticceriagattullo)

In Molise si mangiano le scorpelle, dolci rotondi e fritti simili alle zeppole.

In alcune regioni si prepara la cicerchiata, una piramide o una corona di palline di pasta fritte, mescolate con miele bollente che, raffreddandosi, unisce le palline tra loro dandole forma e struttura.

La pignolata glassata è invece un dolce tipico del Carnevale siciliano. Si tratta di gnocchetti fritti ricoperti di glassa bianca al limone o di glassa scura al cioccolato oppure anche ricoperti dal miele.

Nel basso Lazio si fanno i cecamarini che sono molto simili alla pignolata, ma più piccoli e a forma di sassolini.

Altri dolci di Carnevale

Invece, tipico della tradizione napoletana è il migliaccio, dolce un tempo preparato con la farina di miglio (da cui deriva il nome) e che oggi è invece a base di semolino. Sotto il Vesuvio si preparano anche le graffe, ciambelle fritte dall’impasto di patate.

Altri dessert sono i bocconotti abruzzesi, dolci ripieni di mandorle, cioccolato e mosto cotto.
Infine, in Sardegna si preparano le cattas, ciambelle fritte.

logo cool in milan
Condividi articolo
Condividi articolo
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: