fbpx

Il carrello della spesa degli italiani risente della guerra in Ucraina

Il rincaro dei beni energetici, dovuto alla guerra in Ucraina, influisce sul carrello della spesa degli italiani:
l’aumento si riflette sulla filiera agroalimentare e colpisce sia gli agricoltori, che si vedono costretti ad affrontare rincari nei costi di produzione, che i consumatori che rischiano la perdita del lavoro, della stabilità economica e delle forniture alimentari. L’inflazione, infatti, spinge i prezzi al consumo e agevola povertà e fame in Italia e nel mondo.

Questo è l’analisi della Coldiretti, reso noto in occasione della diffusione dei dati Istat sull’inflazione a febbraio, che sottolineano un aumento del 45,9 % per l’energia e del 4,9 % per gli alimentari.

I prezzi per le famiglie aumentano; al contrario, come evidenziato dalla Coldiretti, i compensi riconosciuti agli agricoltori e agli allevatori non coprono neppure i costi di produzione, dopo il balzo dei beni energetici.

Il paradosso

Un esempio di paradosso è che il costo della bottiglia di pomodoro è più alto del suo contenuto.
Poiché il boom delle quotazioni per i prodotti energetici e le materie prime si trasferisce anche sui costi di confezionamento:
dalla plastica per i vasetti all’acciaio per i barattoli, dal vetro per i vasetti fino al legno per i pallet da trasporti e alla carta per le etichette dei prodotti.

costo spesa italiani
Costi: il paradosso della spesa degli italiani

Secondo l’indagine della Coldiretti, ne consegue che per una bottiglia di passata di pomodoro da 700 ml, in vendita mediamente a 1,3 euro, più di metà del valore (53%) è il margine della distribuzione commerciale con le promozioni, il 18% sono i costi di produzione industriali, il 10% è il costo della bottiglia, l’8% è il valore riconosciuto al pomodoro, il 6% ai trasporti, il 3% al tappo e all’etichetta e il 2% per la pubblicità.

Per ogni euro speso dai consumatori in prodotti alimentari freschi e trasformati, in media, solamente 15 centesimi vanno agli agricoltori, ma se si considerano i soli prodotti trasformati la remunerazione nelle campagne scende addirittura ad appena 6 centesimi.

logo cool in milan
Condividi articolo
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: