fbpx

Lombardia a rischio Zona Arancione, le parole del Governatore Fontana

Lombardia a rischio Zona Arancione

A poco più di una settimana dal passaggio in zona gialla, dopo sei mesi ininterrotti in zona bianca, la Lombardia rischia di cambiare nuovamente colore.  Lo dicono i dati e lo conferma anche il governatore Fontana, intervenuto sull’argomento a margine del Consiglio regionale.

Queste le sue parole:  “Non penso si possano fare delle anticipazioni, se già era difficile prima ora lo è ancora di più: la direzione è sicuramente quella, ma speriamo di riuscire a fermarci prima”.

“Sembra che quella sia l’indicazione ma penso che sia difficile fare delle previsioni – ha continuato il governatore – soprattutto perché, come anche bene ha scritto recentemente il professor Remuzzi, l’omicron è una cosa completamente nuova, diversa, le cui reazioni e modalità di sviluppo non sono più paragonabili al vecchio covid”.

Quando si va in zona arancione

A decidere il passaggio sarà -come sempre-  il Ministero della salute sulla base del report dell’istituto superiore di sanità del prossimo venerdì. Ma se l’andamento pandemico delineato dagli ultimi bollettini covid dovesse essere confermato, la soglia di ricoveri e terapie intensive potrebbe essere presto superata.

In base ai parametri stabiliti dal governo Draghi, il passaggio in arancione avviene con il superamento di 150 casi per ogni 100mila abitanti e un riempimento oltre il 30% dei reparti ordinari e del 20% per le terapie intensive.

Lombardia a rischio Zona Arancione, le parole del Governatore Fontana
Lombardia a rischio Zona Arancione, le parole del Governatore Fontana

la Lombardia punta fortemente sul vaccino

Per arginare la situazione, la regione Lombardia sta puntando sulle vaccinazioni, lo stesso Bertolaso ha dichiarato che nei prossimi giorni si proverà a tenere aperti alcuni hub anche di notte.

Si inizierà con il centro di Sesto e si proverà ad allungare fino a mezzanotte l’orario delle somministrazioni a Palazzo delle Scintille.

Riapre il 14 gennaio il reparto di rianimazione all’ospedale in Fiera a Milano

Riapre venerdì 14 gennaio il reparto di rianimazione all’ospedale in Fiera a Milano, chiuso il 30 luglio scorso e messo in stand by in vista di eventuali nuove ondate di Covid, cosa che sta succedendo in queste ultime settimane.

La Regione ha chiesto all’ospedale Policlinico di allestire il reparto che accoglierà pazienti con polmoniti da Sars Cov 2 con necessità di assistenza respiratoria e cure intensive: i primi due moduli riattivati saranno di 15 letti l’uno.

Nella seconda e terza ondata la rianimazione in Fiera era arrivata ad accogliere contemporanemante un centinaio di malati Covid, qui in totale sono stati curati 505 cittadini non solo lombardi ma anche di altre regioni.

logo cool in milan
Condividi articolo
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: