Mostra Unconventional Christmas a Milano

Mostra Unconventional Christmas a Milano

unconventional christmas

Soggettiva Gallery torna con una nuova proposta cinematografica e, questa volta, incentrata sull’anticonformismo natalizio.
Si intitola “Unconventional Christmas” l’esposizione che unisce più generi pittorici, come il surrealismo, che associano i film più importanti del mondo del cinema al Natale.

Continuate a leggere l’articolo per saperne di più.

Film iconici scardinati in versione natalizia

“Non il solito Natale” è lo slogan che descrive perfettamente la mostra Unconventional Christmas.

Essa è un’estensione tematica dell’esposizione “Mostri (sacri) vs Mostri (e basta)” dedicato a Martin Scorsese, che coinvolge le più diverse forme dell’arte con una forte attenzione alla contaminazione linguistica del contemporaneo.

Infatti, Soggettiva Gallery ha chiesto ad un gruppo di artisti di reinventare le festività, attraverso film iconici, non propriamente natalizi, ma che hanno segnato le pagine della storia del cinema.

L’idea su cui si basa questa progetto è quella di scardinare l’immaginario cinematografico del Natale, da sempre legato all’interno di confini ben definiti e che ci proteggono.
Gli artisti hanno dato libertà alla propria immaginazione e poetica, usando associazioni ossimoriche, decontestualizzazioni e molto altro!

In questo modo, sono riusciti a svelare dei dettagli nascosti, inediti e soprattutto contrari al clima di gioia associato al Natale.

Mostra Unconventional Christmas

Quest’evento vede la collaborazione di artisti come Veronica Chessa, a cui si vede la realizzazione di realizzato la Boule de Neige “Shining Christmas”.
A tal proposito, la pittrice ha affermato:

Volevo una rappresentazione che giocasse sulla contrapposizione tra ciò che ci dà conforto e ciò che ci fa più paura, anche i contrasti cromatici che ho utilizzato lo dimostrano.

Ma non è finita qui! All’esposizione hanno contribuito con i loro suggestivi dipinti anche Simone Macciocchi e Sterling Hundley.
Rispettivamente con le opere “A tribute to Tim Burton” e “Il pranzo di Babette”.

Invece, Francesco Casolari utilizza le scenografie delle sue geografie urbane dedicate a New York, per i film “Mamma ho riperso l’aereo”.

Inoltre, Soggettiva Gallery ospiterà Dentelle, il lavoro realizzato “site specific” per lo spazio di Soggettiva Gallery dallo Studio Creativo “OFFICINEMIMESI”.

La carta da parati “Dentelle”, nasce dalla reinterpretazione dei centro tavola natalizi in pizzo, donandogli più carattere e coniugandolo con i colori rosso e nero dei film horror.

La mostra è iniziata il 1° dicembre e continua fino al 14 gennaio 2023.
Clicca qui per saperne di più.

E a voi, piacerebbe vedere quest’esposizione?

Scopri le nostre Guide

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
CoolinMilan
Iscriviti alla nostra Newsletter
Scarica l' App

VEDI ANCHE: