“Notre Dame de Paris” a Milano

A Milano torna la rappresentazione teatrale “Notre Dame de Paris”.

Dopo vent’anni dalla prima rappresentazione italiana, “Notre Dame de Paris” mantiene la sua forza e maestosità come il primo giorno.

Il messaggio

L’opera parla dell’anima umana, che è eterna e soffre, ieri come oggi, per amore e per le ingiustizie. È sempre attuale perché racconta la difficoltà nell’accettare l’altro, il diverso da noi.
L’essere umano si evolve ma i sentimenti e le dinamiche di cui è vittima e carnefice allo stesso tempo restano i medesimi, poiché appartenenti alla sua natura fallibile.

Riccardo Cocciante ha presentato, a Milano, la celebrazione della sua opera, andata in scena nel 2002 in Italia per la prima volta, su libretto di Pasquale Panella, spiegando quale sia secondo lui il motivo del successo dell’opera:

“La forza di Notre Dame de Paris proviene anche dal pubblico che continua ad appassionarsi alla storia di Esmeralda e Quasimodo, due diversi che lottano per essere amati e amare”.

Il cast originale

Il cast originale di “Notre Dame de Paris”, l’opera dei record con 1.346 repliche e più di quattro milioni di spettatori in tutto il mondo torna sul palcoscenico!
Lo spettacolo con le musiche di Riccardo Cocciante ripartirà il 3 marzo dal Teatro degli Arcimboldi di Milano.

I protagonisti saranno sempre loro: Lola Ponce nei panni di Esmeralda, Giò Di Tonno in quelli di Quasimodo e Vittorio Matteucci in quelli dell’arcidiacono Frollo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Notre Dame de Paris Italia (@ndpitalia)

L’evento per i vent’anni dell’opera

È stata scelta la città meneghina anche per l’evento celebrativo del ventennale che ha visto protagonista Cocciante insieme agli attori del musical, in una location perfetta per riprodurre l’atmosfera di una cattedrale.
Campane appese alle travi, un rosone proiettato al lato e alcuni attori che impersonavano Quasimodo che giravano tra il pubblico coinvolgendo gli spettatori.

Nel discorso introduttivo, Cocciante si è riferito agli ultimi due anni in cui gli spettacoli sono stati fermi a causa del covid:

“Noi artisti cerchiamo di ricominciare a vivere.
La cultura è stata messa da parte, approfittiamo del momento per far nascere qualcosa di nuovo. Diamo un esempio, andiamo sul palco e cerchiamo di essere più forti di prima”.

“Lo specchio della società odierna”

Così, dunque, ha voluto diffondere il suo messaggio di speranza. Affermando, inoltre, che lo spettacolo è lo specchio della sua personalità e della società odierna:

“Io sono sempre stato diverso, il problema dell’escluso è un problema eterno e noi lo descriviamo bene nello spettacolo”.

Un riferimento anche alla questione dello ‘straniero’ visto come ‘clandestino’:

“Ci serva da lezione, basta con queste cose terribili che succedono intorno, cerchiamo di unirci ed essere più coerenti, più buoni e più gentili”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Notre Dame de Paris Italia (@ndpitalia)

I biglietti

I biglietti sono disponibili su TicketOne.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TicketOne.it (@ticketone.it)

logo cool in milan
Condividi articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: