fbpx

Tapiro a Chiara Ferragni per la visita al museo

Tapiro a Chiara Ferragni per la visita al museo

tapiro a chiara ferragni

Dopo lo scandalo al Museum of Dreamers, ecco il tapiro a Chiara Ferragni.
Continuate a leggere per scoprire come ha reagito la donna.

Tapiro a Chiara Ferragni perché

Negli scorsi giorni, noi di Cool in Milan vi avevamo parlato dello “Scandalo Ferragnez” avvenuto presso il Museum of Dreamers, mostra temporanea che allestisce ambientazioni per sognatori.

Tra vasche di palline e altalene sospese tra le nuvole, la famiglia più social d’Italia ha scatenato l’ira di milioni di persone a causa di una visita privata che ha lasciato altre persone fuori dal museo con un biglietto già pagato, ma inutile.

Per questo motivo, i Ferragnez sono finiti al centro dell’ennesima bufera social.

Poteva Valerio Staffelli, famoso inviato di Striscia la notizia, privarsi dal consegnare l’iconico tapiro d’oro all’imprenditrice digitale?

Ovviamente no!

Continuate a leggere per sapere come ha reagito la donna davanti al premio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Striscia la notizia (@striscialanotizia)

Come ha reagito Chiara Ferragni

La famosa imprenditrice digitale, davanti al premio satirico, ha ironizzato dicendo che avrebbe preferito un tapiro glitterato.

Ha proseguito, poi, con discorsi più seri, sostenendo che né lei né la sua famiglia sono i colpevoli di questa storia.

“Quello che è successo non è colpa nostra. Il museo è stato chiuso per un evento privato, cosa che può fare chiunque prenotando sul sito. L’errore è stato del museo, dovreste darlo a loro il tapiro. Mi spiace per le persone rimaste fuori, che comunque sono state rimborsate”

In poco tempo, è giunta anche la risposta del museo, il quale finora era rimasto in silenzio davanti alle accuse.

Ecco le loro parole:

“Questo è un servizio che noi offriamo a qualsiasi privato e azienda. A causa di un nostro errore interno, l’orario delle 18 risultava ancora disponibile online, contando un totale di 16 prenotazioni. Ci siamo scusati con chi ha atteso spiegando fin da subito l’inconveniente e abbiamo rimborsato sul momento chi ha deciso di non attendere. Museum of Dreamers si assume comunque la propria responsabilità come organizzatore dell’accaduto.”

Voi cosa ne pensate?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Museum Of Dreamers (@museumofdreamers)

 

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
CoolinMilan
Iscriviti alla nostra Newsletter
Scarica l' App

VEDI ANCHE: