fbpx

Tornano le aste da parte del Comune di Milano: le zone interessate

Le zone circostanti Piazza Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele possono diventare un vero tesoro per il Comune di Milano, che attraverso delle aste spera di riempire le proprie casse.

Palazzo Marino deve fare cassa, e quale metodo migliore se non mettere al bando degli spazi comunali verso privati? È questa l’idea proposta da Emmanuel Conte, assessore al bilancio, che vuole effettuare un’operazione redistributiva così da tappare i buchi presenti nel bilancio del Comune.

Conte ha così spiegato la sua strategia nel lungo periodo:

“Introiti di questo tipo garantiscono un’entrata per le spese correnti, quella su cui abbiamo più sofferto soprattutto nell’ultimo bilancio, e su un orizzonte temporale lungo. Le prossime amministrazioni potranno contare su introiti da affitti per un periodo lungo, sul quale programmare anche le relative spese”.

Un nuovo centro commerciale?

Aste Comune di Milano
Aste Comune di Milano

Tra le zone più interessanti troviamo la Galleria Ciro Fontana e i suoi sei piani. L’interesse principale sarebbe quello di creare un nuovo centro commerciale di lusso per cinque marchi su oltre duemila metri quadrati. Un’altra alternativa sarebbe quella di trasformare lo spazio in un super albergo di lusso, anche se al momento non c’è alcuna richiesta di interesse.

L’interesse del settore alberghiero

Al contrario, il settore alberghiero è particolarmente interessato alle vie adiacenti Piazza del Duomo, come via Dogana, via Marconi e via Mazzini. Il palazzo interessato attualmente è sede di uffici comunali e dispone di cinque piani e ben 7.500 metri quadrati. In questo caso la base di partenza è di circa 6 milioni e 700mila euro: ci sarà un’asta a rilanci visto l’interesse da ben nove potenziali clienti.

La Galleria Vittorio Emanuele

Aste Comune di Milano
Aste Comune di Milano

Non mancano anche gli spazi in Galleria Vittorio Emanuele, dove il primo lotto aggiudicato da Tod’s possiede un canone minimo di 365mila euro. Il secondo lotto, sempre di Tod’s, opererà con i rilanci partendo da una base d’asta di 545mila euro. Infine, troviamo il bando per le quattro vetrine a insegna Davis affacciate su piazza del Duomo: 540 metri quadri con una base d’asta di un milione e 565mila euro.

logo cool in milan
Condividi articolo
Condividi articolo
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: