fbpx

Un pezzo di Milano che se ne va: chiude la Pasticceria Falterona

Un’altra attività di Milano non ce l’ha fatta; dal 6 luglio la storica pasticceria Falterona in zona San Siro ha deciso di cessare l’attività.

La Pasticceria Falterona

Era sempre stata un punto di riferimento per coloro che frequentavano il quartiere San Siro, al confine tra zona residenziale e case popolari.

La pasticceria Falterona aprì per la prima volta a Milano nel 1959 con la famiglia Leonarduzzi, che ogni giorno sfornava squisiti dolci e pasticcini caldi. Qualche anno fa, l’attività aveva anche ricevuto la targa di Bottega Storica da parte del Comune di Milano, segno di una riconosciuta importanza tutta meritata.

La pasticceria, infatti, vantava frequentazioni molto importanti negli anni passati: ad esempio, la signora Rosa Berlusconi (mamma di Silvio) che andava pazza per i marron glacé, i savoiardi e le pastine da tè; un altro esempio è dato dal regista Ermanno Olmi che era un habitué negli anni ’70 e ’80.

Pasticceria Falterone
Pasticceria Falterone

I motivi dietro alla chiusura

Ma cosa ha causato questa chiusura così importante? Purtroppo, numerosi problemi sono sorti negli ultimi anni. In primis, la pandemia e i mancati aiuti da parte dello Stato hanno portato sempre meno frequentazione, ma soprattutto sprechi e debiti insostenibili. Non manca anche l’aumento spropositato dell’affitto nella città di Milano, che ha colpito anche la struttura della pasticceria. Infine, a malincuore, il quartiere San Siro è mutato completamente rispetto alla sua epoca d’oro negli anni ‘80/’90. La zona, infatti, è regnata da delinquenza e criminalità: il proprietario Dino Leonarduzzi ha dichiarato che in Piazza Selinunte si accoltellano tutti i giorni.

Ragionevoli, quindi, le cause dietro alla chiusura di questa pasticceria storica che a malincuore è costretta a dire addio al panorama milanese.

logo cool in milan
Approfondisci
Condividi articolo
Condividi articolo
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie

VEDI ANCHE: