Zona 30: la nuova “piazza aperta” di Milano. Ecco come diventerà

Via ai lavori per la nuova “piazza aperta” di Milano, zona 30.

Lunedì prossimo partiranno i lavori, che proseguiranno fino a settembre, per l’intervento che fa parte del progetto “Piazze aperte” di Palazzo Marino per ridisegnare piazzale Bacone e le vicine vie Spontini, Monteverdi, Matteucci e Paracelso.

I lavori, come già accaduto in altri angoli del capoluogo meneghino, saranno all’insegna dell’urbanistica tattica, che permettono “cambiamenti veloci, sperimentali, facilmente modificabili, in prevalenza attuati con segnaletica, colorazione dell’asfalto e di elementi di arredo urbano, panchine, rastrelliere per biciclette, piante in vaso, tavoli da ping-pong”, come spiegato dal Comune.

Come cambierà piazzale Bacone?

L’amministrazione ha fatto sapere che gli addetti ai lavori si occuperanno di “riasfaltare la zona, e sarà istituito il senso unico in via Spontini, direzione piazzale Bacone, alla variazione della sosta in via Spontini da linea a lisca di pesce, con il recupero di posti auto che permetteranno l’ampliamento dei marciapiedi in piazzale Bacone e agli incroci per una maggiore sicurezza stradale degli attraversamenti e una migliore accessibilità alle scuole”, oltre che un “aumento dello spazio pedonale”. 

Inoltre, più saranno effettuati tutti i lavori per “istituzione della zona 30 e ricucitura dei percorsi ciclabili”.

Tra fine agosto e settembre è, invece, “prevista la posa di elementi di arredo e di rastrelliere per biciclette,
e infine, con la partecipazione attiva dei cittadini, si procederà a colorare la pavimentazione dell’area che per il nuovo anno scolastico si presenterà quindi rinnovata, riqualificata e più fruibile per tutti”. 

Il Comune, inoltre, ha chiarito:

“Il secondo tempo dell’operazione,
quello della riqualificazione strutturale che comprende anche la connessione tra corso Buenos Aires e piazza Lima a piazza Piola, il riordino della viabilità e la connessione ciclabile completa, oltre alla rimozione dei binari tranviari non più utilizzati,
verrà avviato nel corso del 2022 a seguito dell’esito della gara che MM deve pubblicare appena approvato il progetto esecutivo”.

Da Palazzo Marino hanno, poi, rimarcato:

“L’obiettivo è valorizzare lo spazio pubblico come luogo di aggregazione al centro dei quartieri, incentivare la pedonalità e la mobilità sostenibile a sostegno dell’ambiente,
ma anche della sicurezza e della qualità della vita in città”.

Gli assessori alla mobilità, Marco Granelli, alla partecipazione, Lorenzo Lipparini, e all’urbanistica, Pierfrancesco Maran, hanno ribadito:

“Anche in piazzale Bacone, un luogo da valorizzare, vogliamo migliorare lo spazio pubblico.
La piazza tattica consente la trasformazione, immediata, in un luogo di aggregazione al centro del quartiere; vicinissime come sono queste strade a un grande plesso scolastico, a un parco a un centro sportivo e ad attività commerciali.
Più pedonalità e mobilità sostenibile a beneficio dell’ambiente e della qualità della vita dei cittadini”.

logo cool in milan
Condividi articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Scarica l' App
CoolinMilan
Non perderti le NEWS più Cool in Milan
Categorie